Programma e presentazione Mobility Report AIPARK-ASSTRA II ed., Roma 16 maggio 2019

Programma e presentazione Mobility Report AIPARK-ASSTRA II ed., Roma 16 maggio 2019

          Centro Congressi Roma Eventi - Piazza di Spagna, Via Alibert 5a


SCARICA LA PRESENTAZIONE COMPLETA

SCARICA IL PROGRAMMA

 

PROGRAMMA

 

9.30     Welcome Coffee e registrazione

10.30       Saluti Istituzionali di Benvenuto
Antonio Di Donna                Presidente AIPARK
Massimo Vernetti                 Presidente CONFCOMMERCIO Napoli, Presidente Onorario AIPARK
Andrea Gibelli                        Presidente ASSTRA

11.00       Proposte e idee per il settore
Carlo Carminucci                   Direttore della Ricerca di Isfort
Laurence A. Bannerman     Segretario Generale AIPARK, Presidente EPA

11.30        Agora’ – Cambiamo strada! 
Moderatori:        
Laurence A. Bannerman
Massimo De Donato, giornalista
Partecipano:
Diego De Lorenzis, Vice Presidente IX Commissione Camera dei Deputati
Davide Gariglio, Componente IX Commissione Camera dei Deputati
Michele Conti, Sindaco di Pisa
Maria Lapietra, Assessore ai Trasporti e Viabilità, Comune di Torino
Giovanni Foti, Amministratore Delegato GTT S.p.A., Torino
Nicola Pascale, Amministratore Unico ANM S.p.A. Napoli
Massimo Vernetti, Presidente Confcommercio Napoli
Raimondo Orsini, Direttore SUSDEF-Fondazione Sviluppo Sostenibile
Massimo Marciani, Presidente FLC-Freight Leaders Council
Enrico Pagliari, Coordinatore Area Tecnica ACI
Antonio Musso, Presidente Società Italiana Docenti dei Trasporti (SIDT)

Conclusioni   Edoardo Rixi, Vice Ministro Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

13.30     Buffet, networking e incontri con gli espositori

WORKSHOP AIPARK SULLA SOSTA E LA MOBILITA'

15.00     Consegna certificati ESPA European Parking Standard Award
* Parking de la Ville, Aosta
* Progetto on-street Castel Gandolfo 

15.15     La vetrina tecnologica (e discussione)
Renato Berto, Managing Director CAME Parkare
Piattaforma di integrazione per la mobilità sostenibile – L’esperienza di Madrid               
Giorgio Savi, Direttore Commerciale e Marketing SKIDATA ITALIA
Parcheggi evoluti nell’era digitale
Giuliano Caldo, General Manager EASYPARK ITALIA
Analizzare i big data della sosta per migliorare la mobilità
Cristina La Marca, Brand Ambassador asja-co2 emoby 
Soluzioni innovative ed integrate di mobilità ecosostenibile

16.15     Temi d’attualità
Stefano Andreani, CEO Smarticket.it, Chairman Commissione DIGIT AIPARK,
Standardizzazione delle procedure per la digitalizzazione della sosta – aggiornamenti sull’iniziativa congiunta di AIPARK e TTS Italia

Emendamento Ausiliari

Corrispettivi Elettronici

17.00       Chiusura dei lavori – Antonio Di Donna Presidente AIPARK

17.10       Aperitivo e networking nell’area espositori

 

PRESENTAZIONE 

Il sistema della mobilità in Italia è squilibrato verso la mobilità privata, causando impatti negativi su inquinamento, ambiente, territorio, economia e società.

Uno sviluppo equilibrato della mobilità sostenibile e del TPL non può prescindere da un’ottimizzazione delle politiche della sosta.

 

Il tema dell’Agenda Ambientale è una grande sfida politica ed effettivamente gli indicatori, orientati verso i miglioramenti auspicati, confermano una sostanziale incompatibilità fra i provvedimenti presi e gli obiettivi da raggiungere indicati nel Trattato di Parigi e dai target condivisi poi dalle Nazioni Unite. Le sfide poste sull’ambiente urbano includono il traffico, la mancanza di fondi per fornire i servizi di base, il degrado o la mancanza di infrastrutture (target 11.2).

Secondo il 15° Rapporto sulla mobilità in Italia di Isfort (novembre 2018), “nel 2017 il 58,6% del totale degli spostamenti (81,6% del totale degli spostamenti motorizzati) è avvenuto con autovetture. Per contribuire a raggiungere i traguardi europei al 2030 e al 2050 l’obiettivo intermedio per le aree urbane è di ridurre almeno del 50% il riparto modale tra l’auto e le altre forme di trasporto e di mobilità entro i prossimi anni”.

Le due associazioni AIPARK e ASSTRA (che rappresentano gli operatori che gestiscono i servizi relativi a circa il 73% degli spostamenti giornalieri – sosta dei veicoli privati e TPL) in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma - La Sapienza e Isfort stanno affrontando il tema, per porre in evidenza gli interventi possibili per rimodulare la ripartizione modale verso modalità maggiormente sostenibili per ripristinare la vivibilità e competitività dei centri urbani.

Il report che verrà presentato parte da un’analisi integrata dei dati socio-economici, della mobilità urbana e della gestione della sosta, avendo creato tre macro gruppi di città italiane, divisi per numero di abitanti, e indaga la correlazione tra la gestione della sosta tariffata e i componenti del sistema della mobilità urbana. Questa è la prima volta che un approccio di questo tipo viene affrontato in Italia, abbinando i dati della gestione della sosta ai dati sulla mobilità.

In media più del 58% degli spostamenti giornalieri avviene usando veicoli privati e stranamente gli strumenti pianificatori, compresi i PUMS, NON contemplano la sosta come componente integrato dei sistemi della mobilità urbana. Considerando che, da una parte si deve convincere quei cittadini che giornalmente utilizzano l’auto privata impegnando a lungo le aree di sosta nelle aree centrali a cambiare scelta modale per soluzioni più sostenibili (quali trasporto pubblico, piedi, bicicletta o forme di sharing mobility) e dall’altro si deve mettere i cittadini in condizione di entrare in possesso di veicoli più “puliti”, occorre individuare le leve che dovrebbero essere azionate.

AIPARK ed ASSTRA hanno congiuntamente elaborato proposte per avviare da subito il processo di transizione.

Le parole-chiave rimangono ACCESSIBILITA’, AGENDA AMBIENTALE e SOLUZIONI SOSTENIBILI. Vorremo vedere soluzioni integrate con tutti i componenti del sistema della mobilità urbana che contemplano una transizione programmata dalla “vecchia mobilità” alla “nuova mobilità” (che fra l’altro deve usare complessivamente lo stesso spazio oggi impegnato per le nuove esigenze).

AIPARK e ASSTRA discuteranno le opportunità per modificare concretamente la domanda di mobilità:

Maggiore efficacia:

* Aumento della velocità commerciale dei mezzi pubblici;
* implementazione di maggiore equità nei controlli delle irregolarità dell’uso delle superfici stradali;
* applicazione di politiche tariffarie differenziate per incentivare le scelte di diverse soluzioni di mobilità. 

Nuovi usi degli spazi pubblici (sono necessari i Piani Urbani della Mobilità Sostenibile, sviluppati per dare corso alla nuova mobilità):

* incremento corsie preferenziali per il trasporto pubblico;
* incremento delle aree pedonali;
* ottimizzazione della logistica urbana;
* sviluppo delle reti di piste ciclabili;
* sviluppo della sharing mobility;
* diverse tipologie di sosta.

Progetti di investimento (per cui dovranno essere individuati fondi pubblici e privati per i mezzi e le infrastrutture necessari):
* nuove infrastrutture, fisiche e digitali, per un trasporto sostenibile;
* nuovi mezzi ecologici;
* nuovi hub urbani per sosta veicoli, logistica, ricariche elettriche, scambio.

È essenziale operare per evitare soluzioni improvvisate applicate in extremis per rispondere alle esigenze dell’Agenda Ambientale, che non garantiscono l’accesso a quelle parti delle nostre città dove sono concentrati i servizi e le attività economiche.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:
06-95.76.245 - eventi@aipark.org

 Iscrizione on-line qui