PARKING SCOOP: Il Prof. Donald Shoup relatore al Congresso EPA di Torino


Parking: the new deal
Il profeta e la rock star del settore della sosta con numerosissime pagine dedicate su Google, il professore di pianificazione urbana della UCLA laureato in Economia all’Università di Yale, Donald Shoup, sarà uno dei relatori al Congresso che si svolgerà a Torino dal 14 al 16 Settembre 2011, organizzato da AIPARK – Associazione Italiana tra gli Operatori nel Settore della Sosta e dei Parcheggi.

Questa eccezionale opportunità (le sue presenze in Europa sono rarissime) è il risultato dell’attività del Comitato Organizzatore di AIPARK, che è orgoglioso di confermare la presenza dell’uomo che “mette la sosta al suo posto”. Tutti coloro che sono interessati al tema della sosta avranno l’opportunità straordinaria di poter ascoltare e discutere questo tema con l’esperto autore della famosa pubblicazione The High Cost of Free Parking (L’alto costo della sosta gratuita).

Secondo il Prof. Shoup la sosta gratuita

è alla radice di molti dei mali delle nostre città

Nel libro The High Cost of Free Parking, Donald Shoup sostiene che gli standard minimi falsificano le scelte connesse al trasporto, svalutano il design urbano, danneggiano l’economia, e degradano l’ambiente. Egli afferma che molte città hanno fatto scelte devastanti con le loro politiche della sosta e propone tre riforme di base per ovviare al danno causato da circa un secolo di cattiva pianificazione: (1) far pagare una tariffa per la sosta su strada per ottenere una occupazione dell’85% dell’offerta disponibile; (2) utilizzare gli utili generati dal pagamento della sosta per il miglioramento qualitativo delle strade tariffate; (3) eliminare gli standard per la sosta fuori dal sedìme stradale.

Buona parte delle sue ricerche si è focalizzata sulla sosta come collegamento chiave tra trasporto e uso del suolo. Questa ricerca ha ottenuto elogi per aver rivelato come le politiche sulla sosta possono aiutare o al contrario danneggiare le città, l’economia e l’ambiente. Un crescente numero di città ha adottato il suggerimento di Shoup di ridurre gli standard della sosta fuori del sedìme stradale, applicare tariffe per la sosta su strada e utilizzare gli utili generati dal pagamento della sosta per finanziare servizi pubblici aggiuntivi nei quartieri tariffati.

E’ un contributo molto importante al tema del Congresso.